SEI GLI ITALIANI

Disordini al G20 di Amburgo, due catanesi fra i fermati

CATANIA. Ci sono anche due catanesi tra i sei italiani fermati dalle autorità tedesche per gli scontri in occasione del G20 ad Amburgo. Lo rende noto il Centro Sociale Liotru di Catania, che ha organizzato per oggi alle 17 un presidio davanti alla Prefettura nel corso del quale i legali dei due, Orazio, di 31 anni, ed Alessandro, di 25, solleciteranno ufficialmente le autorità competenti e chiederanno assieme a famiglie, amici e compagni la liberazione immediata dei due, rinchiusi nella prigione di Billwerderd.

Intanto in alcune zone della città, tra cui il quartiere di San Cristoforo, per chiedere la liberazione di Orazio e Alessandro, sono comparsi alcuni striscioni, a firma del Centro Sociale.

"Sono entrambi stati fermati - spiega Lara Torrisi, del Centro Sociale - lontano dai focolai di guerriglia avvenuti in città. Stavano semplicemente camminando per strada. Riteniamo ingiusto che siano ancora in carcere e soprattutto vergognoso che le autorità italiane ignorino un fatto così grave".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook