Fiamme per l’alloggio negato, fermato a Mascalucia

di

MASCALUCIA. Da tempo nutriva un rancore mai sopito nei confronti delle istituzioni che gli avevano revocato l’assegnazione di un alloggio popolare. Per vendicarsi Giuseppe Conti, 62 anni, ha dato fuoco all’area a verde della palazzina dove si trovava l’appartamento che gli fu tolto. Un incendio che ha creato panico tra i residenti per un rogo diventato a tratti incontrollabile. Una situazione particolare che ha portato i militari della Tenenza di Mascalucia, supportati dai colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Gravina di Catania, a rintracciare ed arrestare Giuseppe Conti, con l’accusa di incendio doloso.

L’uomo, già affidato in prova ai servizi sociali, averbbe cercato di attuato la sua vendetta, nel tardo pomeriggio di venerdì, indirizzandola contro un condominio di via Pulei, dove si trovava l’appartamento popolare in cui viveva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X