POLIZIA

Minacce ai tecnici dell’Enel, due arresti a Catania

di

CATANIA. I clienti? Tutti benvenuti nel minimarket dei fratelli Tramontana, a San Cristoforo. Tutti, tranne i tecnici dell’Enel. Stando alle accuse, infatti, alcuni impiegati della società elettrica sarebbero stati recentemente aggrediti e persino rinchiusi in uno stanzino dopo avere scoperto un «magnete taglia-bollette» sul contatore del negozio.

Sabato, per evitare altre disavventure, i tecnici sono quindi tornati insieme agli agenti del Commissariato «Borgo-Ognina». Che hanno nuovamente constatato «l’anomalia». I due gemelli Antonio Davide e Giuseppe Dario Tramontana, 35 anni, sono stati arrestati per i reati di furto, resistenza e minaccia nei confronti di incaricati di pubblico servizio. Ora, sono ai domiciliari.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook