L'ACCORDO

Innovazione, da Invitalia 38 milioni per la STMicroelectronics di Catania

Invitalia, StMicroelectronics Catania, Catania, Economia
STMicroelectronics di Catania

CATANIA. Invitalia, STMicroelectronics e Ministero dello Sviluppo Economico hanno firmato un accordo di sviluppo per potenziare la capacità produttiva e introdurre tecnologie innovative nello stabilimento di Catania della multinazionale italo-francese. L’intesa, sottoscritta anche da Università di Catania e Istituto di Microelettronica e Microsistemi (IMM-CNR), inaugura la nuova procedura che, nell’ambito dei Contratti di Sviluppo, riduce i tempi per i progetti di particolare rilevanza strategica e ad alto contenuto di innovazione.

Il finanziamento di Invitalia è di 38 milioni di euro a fronte del già annunciato programma di investimenti che punta a consentire a STMicroelectronics di rafforzare la posizione dello stabilimento siciliano nell’ambito dell’elettronica di potenza, con un investimento complessivo di 253 milioni di euro, di cui 216 per rafforzare la produzione e 37 destinati ad attività di ricerca e sviluppo per la realizzazione di sistemi tecnologici avanzati.

«Questo accordo - afferma Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia - conferma che investire nell’innovazione tecnologica è la via migliore per creare o tutelare l'occupazione. Il nostro obiettivo è incentivare sempre più i grandi investimenti in settori strategici non solo attraverso il sostegno finanziario, ma anche con procedure più snelle e tempi più veloci, che nell’economia globalizzata valgono come e più del denaro».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook