Le sculture su rame di Iozia in mostra a Zafferana Etnea

di

ZAFFERANA ETNEA. Fino a venerdì 18 agosto alcune opere dell'artista genovese naturalizzato siciliano, Corrado Iozia saranno esposte nella sala di via Roma 343, a Zafferana Etnea. La mostra osserverà l'orario unico serale dalle ore 19.30 alle 22.30. Ingresso libero.

Il vernissage, contenente prevalentemente i famosi sbalzi policromi dell'artista, è stato inaugurato ieri sera alla presenza di un folto pubblico, tra cui artisti e giornalisti.

La tecnica a sbalzo privilegiata dal maestro Iozia è una tecnica che gli permette di eseguire delle opere scultoree su lastre di rame che catturano ed emozionano a primo impatto i visitatori. La fase successiva è quella della riflessione su tematiche a sfondo sociale dal retrogusto ora ironico ora sarcastico guardato con la lente della metafisica.

Così il popolo viene affascinato dai "Pinocchio" di turno con le loro promesse mai realizzate, assurti ai fastigi dei loro palazzi senza ingressi che escludono una vera partecpazione popolare. Non c'è però - si badi - rassegnazione nelle bellissime opere di Iozia, al contrario: c'è attenzione e desiderio di liberarsi dai condizionamenti, c'è un anelito costante di libertà nonostante le onde con i loro artigli siano sempre pronte a ghermire. L'uomo viene visto da Iozia come creatura fragile, ma capace di reagire e di riscattarsi, capace di sapere contemplare la natura, una natura da amare da proteggere, ma anche da temere.

Pitto-scultore figurativo, Corrado Iozia ha allestito mostre personali ed a partecipato ad esposizioni collettive in italia e all'estero riscuotendo ampi consensi di critica e di pubblico. Di lui hanno scritto diversi critici. Figura In diversi Dizionari ed Enciclopedie d'arte. Si sono occupati di lui quotidiani e riviste.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook