IN GERMANIA

Scontri al G20, condannato e liberato catanese arrestato ad Amburgo

scontri g20, Catania, Cronaca
Proteste al G20 di Amburgo

CATANIA. E’ stato condannato a un anno di reclusione, pena sospesa, per tentativo di lesioni dal Tribunale di Altona, in Germania, ed è stato scarcerato, Orazio Sciuto, il catanese di 31 anni che era stato arrestato, assieme ad altri quattro connazionali, per gli scontri durante il G20 di Amburgo, del 6 e 7 luglio scorsi.

La sentenza arriva dopo quasi tre mesi di detenzione. Sciuto è assistito dagli avvocati Goffredo D’Antona e Pierpaolo Montalto del foro di Catania. Restano in carcere gli altri quattro italiani che erano stati arrestati per lo stesso motivo, e che sono detenuti in attesa del processo.

Tra loro un altro catanese, Alessandro Rapisarda, di 25 anni. La sentenza di condanna di Rapisarda è stata sospesa con la condizionale di tre anni: se nei prossimi 36 mesi dovesse commettere un reato in Germania sarebbe arrestato e condotto in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X