CARABINIERI

Si finge infermiere e molesta un sedicenne, un arresto a Catania

CATANIA. Lo scorso agosto avrebbe tentato di abusare sessualmente di un 16enne ricoverato nel reparto di Chirurgia dell’ospedale di Paternò. E’ l’accusa contestata a un operatore sanitario di 41 anni del nosocomio che è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip, su richiesta della Procura di Catania. I reati ipotizzati sono violenza sessuale e sostituzione di persona aggravata.

Le indagini erano state avviate dopo la denuncia dei genitori del minorenne. Secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, il 41enne, fingendo di essere un infermiere, approfittando della situazione di malessere post-operatoria del giovane, sarebbe entrato più volte nella stanza dove il 16enne era ricoverato e con la scusa di effettuare un massaggio, lo accompagnava nel bagno dove riusciva a molestarlo. Il quadro accusatorio è stato confermato da un altro paziente che era ricoverato nella stessa stanza del ragazzo.

Il gip di Catania ha ritenuto «concreto il pericolo di reiterazione di reati della stessa specie, commessi peraltro sotto un impulso che l’indagato non era in grado di controllare». Per questo è stata disposta la custodia cautelare nel carcere di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X