POLEMICHE

Il furto di bancomat ad Aci Castello diventa caso politico

di

ACI CASTELLO. La «banda dei bancomat» ha colpito ancora. Sempre «armata» di ruspa. Nella notte tra venerdì e ieri ad Aci Castello, all’Unicredit di via Re Martino, in quella fra martedì e mercoledì a Nicolosi nel Banco Popolare Siciliano di via Garibaldi.

Stavolta, però, il colpo nella località ionica diventa un caso politico. Il sindaco Filippo Drago, passato Dc e presente leghista nel movimento Noi con Salvini, ha commentato l’episodio criminale tuonando: «Altro che ripartizione dei migranti, giorno 8 in Prefettura chiederò più sicurezza per il territorio!».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X