AMBIENTE

A Biancavilla fondi per la bonifica di monte Calvario

di

BIANCAVILLA. Cinquantasette decessi in 30 anni, una strage silenziosa che potrebbe manifestarsi ancora per qualche decennio.

Tante sono le vittime provocate dal mesotelioma pleurico, un tumore che colpisce i polmoni, in seguito all’inalazione di fibre e cristallo di fluoroedenite, più semplicemente conosciute come amianto, presenti nella colata lavica dell’Etna che ha formato il Monte Calvario, usato come cava per i lavori edilizi negli anni 60-70 in seguito all’espansione della cittadina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X