OPERAZIONE "GORGONI"

Corruzione a Catania, Cutuli risponde al gip e nega di aver preso soldi

di
corruzione catania, Catania, Cronaca
Un momento della conferenza stampa sull'operazione "Gorgoni".

CATANIA. Ha negato di avere preso denaro, ma di essere stato pagato regolarmente con un assegno in qualità di addetto stampa della 'Senesi', la società marchigiana specializzata nel settore dei rifiuti dell'imprenditore Rodolfo Briganti.

Ha risposto per un’ora alle domande del Gip Anna Maria Cristaldi il giornalista Alfio ‘Salvo’ Cutuli, arrestato per corruzione e rinchiuso nel carcere di piazza Lanza, nell'ambito dell'inchiesta antimafia della Dia denominata “Gorgoni”.

Difeso dall’avvocato Dario Fina, come scrive il Giornale di Sicilia, il professionista ha negato di avere preso denaro, puntualizzando di essere stato pagato con regolare assegno dall’imprenditore Rodolfo Briganti, titolare della Senesi spa anche lui finito in manette, per avere svolto il ruolo di ufficio stampa della società che nel comune di Acicatena ha gestito la raccolta dei rifiuti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X