POLIZIA

Calci e pugni in pronto soccorso a Catania, arrestato un uomo

CATANIA. E' stato arrestato per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale Alessandro Candela, il 42enne che ieri sera era stato identificato nella sede della squadra mobile di Catania poche ore dopo che aveva colpito con calci e pugni un poliziotto e una guardia giurata in servizio nel pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele. L'uomo, sottoposto in passato alla misura dell'avviso orale, aveva accompagnato una familiare e, a causa della lunga attesa per accedere alle cure dei medici, aveva iniziato a inveire contro il personale medico che, per evitare che la situazione potesse degenerare, ha immediatamente richiamato l'agente del posto di Polizia, che è intervenuto con l'ausilio di una guardia giurata.

Secondo l'accusa, Candela li ha aggrediti entrambi per poi fuggire a bordo di un ciclomotore, nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Ma la notizia dell'aggressione, comunicata alla Sala operativa della Questura, è stata immediatamente diramata alle pattuglie delle Volanti, della Squadra Mobile e del Commissariato Centrale: Candela è stato rintracciato in poco tempo e una volta giunto negli uffici della Squadra Mobile è stato arrestato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X