TRE FURTI

Ladri in pasticceria a Bologna, appello dai titolari catanesi

I dolci di Nonna Vincenza bologna, Catania, Cronaca
Una vetrina de "I dolci di Nonna Vincenza"

BOLOGNA. Un appello alle istituzioni e alle forze dell'ordine bolognesi, affinché si tutelino i diritti di chi fa investimenti sul territorio. A lanciarlo sono i vertici di 'I dolci di Nonna Vincenza', azienda catanese che tre anni fa ha aperto a Bologna l'omonimo bar-pasticceria nella centrale Strada Maggiore, all'indomani del terzo furto subìto dal loro negozio.

Ieri sera, fra le 21 e mezzanotte, i ladri hanno tagliato la serranda e scassinato la porta d'ingresso, entrando nel locale per trafugare il fondo-cassa, di alcune migliaia di euro. A questo si aggiunge il danno causato all'ingresso e quello dovuto alla mancata apertura di questa mattina, per il necessario intervento di operai che hanno riparato la porta.

"La nostra azienda ha deciso tre anni fa di investire su Bologna, assumendo 18 dipendenti, per la qualità di vita e la cortesia dei suoi abitanti. A malincuore però - spiega una nota della società - siamo costretti a constatare che, pur essendo il nostro negozio in una delle strade principali, a pochi passi dalle Due Torri, ci troviamo a fronteggiare il terzo furto, subendo danni ingenti sia economici che materiali".

Nonna Vincenza lancia un appello alle istituzioni e alle forze dell'ordine affinché si tutelino i diritti di quanti investono sul territorio, attuando maggiori controlli a garanzia degli abitanti, dei turisti e soprattutto di chi offre lavoro ed investe su Bologna e sul resto della regione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X