TENTATA CONCUSSIONE

"Pressioni per far assumere un'attivista", chiuse le indagini per la senatrice M5S Bertorotta

Indagini senatrice M5s, Ornella Bertorotta, Catania, Politica
Ornella Bertorotta

CATANIA. Tentata concussione: questa  l'accusa che la Procura di Catania ipotizza nei confronti della  senatrice del M5S Ornella Bertorotta, alla quale è stato  notificato un avviso di conclusione indagine. Alla parlamentare  viene contestato di avere esercitato presunte pressioni per  ottenere la assunzione di una giovane vicina al Movimento Cinque  Stelle in una comunità di recupero nel catanese e di avere  utilizzato i suoi poteri ispettivi e di interrogazione nei  confronti della struttura per condizionarne le scelte.

Il provvedimento di conclusione indagini è stato firmato dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Sebastiano Ardita e dal sostituto Fabio Regolo.

A far scoppiare il caso fu il titolare della comunità per minori che opera a Mascali, nel catanese. Ornella Bertorotta, dopo avere appreso dell’inchiesta, ha rinunciato alla sua ricandidatura al Senato, rendendo pubbliche le indagini e la sua decisione sul proprio profilo Facebook. La senatrice è stata recentemente sentita dai magistrati ed ha respinto le accuse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X