LA POLEMICA

"Degrado in corso Sicilia", Bianco se la prende con Matrix: un servizio che infanga Catania

di
comune di catania, corso sicilia catania, giornalista matrix, polemica catania matrix, servizio matrix catania, Enzo Bianco, Toni Capuozzo, Catania, Politica
Enzo Bianco

CATANIA. Il sindaco di Catania Enzo Bianco risponde piccato al reportage di Matrix sul degrado in corso Sicilia, definendolo “un servizio per infangare Catania sotto gli occhi compiaciuti di Silvio Berlusconi”.

Come mostrato nel video al centro della polemica, il giornalista Toni Capuozzo mostra la zona di Corso Sicilia che sessant'anni fa venne bonificata per diventare la vetrina della città. Queste strade vengono definite nel servizio come degradate.

“Oramai ci siamo abituati, o forse addirittura rassegnati,al fatto che interi quartieri delle periferie diventino la scena permanente del degrado. Ma quando questo succede a due passi dal salotto buono di una città, come qui a Catania, beh allora la notizia fa scalpore”.

Così inizia il servizio andato nella trasmissione Matrix su Canale 5. Viene intervistato un avvocato che descrive in cosa consiste il degrado: “ I bassi di San Berillo caratterizzati dalla prostituzione gestita dalla mafia nigeriana e lo scempio generato dalla comunità eritrea che dorme sotto i portici del corso”.

Ma Bianco non ci sta e precisa che proprio mentre  il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni era a Catania per la seconda volta in pochi giorni: “Ad assistere ad un altro passo avanti per lo sviluppo della metropolitana e quindi della città, con l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria che da Nesima arriva alle porte di Misterbianco, andava in onda su Canale 5 un servizio per infangare Catania sotto gli occhi compiaciuti di Silvio Berlusconi”.

Il sindaco del capoluogo etneo rivendica quanto fatto dalla sua amministrazione  con l’apertura di una nuova tratta della metro dopo 15 anni di stallo: “Guarda caso proprio durante le amministrazioni comunali di centrodestra, i passeggeri nel 2017 sono stati ben 3,5 milioni, Canale 5 denigrava proprio la nostra metropolitana, affermando che il cantiere vicino piazza Stesicoro ha causato degrado e lo stazionamento dei senzatetto nella zona. Insomma, qualcuno forse rimpiange i tempi in cui i ministri della Repubblica se la facevano alla larga da Catania e i cantieri erano bloccati”.

Bianco sostene che il servizio sia stato pilotato ed è pieno di omissioni: “E’ ispirato da qualche esponente locale del centrodestra, come si vede dalle immagini e anche dai commenti successivi, ma è pieno di errori e omissioni: si dimenticano di dire che dopo più di 60 anni questa amministrazione ha permesso l’apertura dei cantieri in corso Martiri per risanare una ferita storica di tutto il quartiere. Le immagini inquadrano un terreno, denunciando il sindaco e il Comune per il suo abbandono ma in realtà si tratta di un cantiere di proprietà di Istica San Berillo e lì sorgerà un parcheggio”.

Per Bianco il cantiere della metro, come detto, non solo non ha causato alcuna proliferazione dei senzatetto ma non ha portato ad alcun degrado in Corso Sicilia: “La Circum ha realizzato numerose aiuole, illuminazione ed arredo urbano per riqualificare la strada”.

Bianco sostiene che tendopoli non ci sono: “L’unica grande tenda nella zona è stata quella allestita dalla Croce Rossa la settimana scorsa per tre giorni per il freddo, mentre le vere tendopoli poste ai lati di Corso Martiri le abbiamo smantellate mesi fa come primo passo dell’apertura dei cantieri”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X