POLIZIA

Rissa per motivi passionali, un arresto per tentato omicidio a Catania

di
arresto romeno catania, tentato omicidio catania, Catania, Cronaca
Chemal Ghita

CATANIA. È stato arrestato il terzo romeno che avrebbe partecipato ad una rissa finita nel sangue per motivi passionali. La polizia ha arrestato Chemal Ghita, di 34 anni. L’uomo è accusato di tentato omicidio aggravato e lesioni personali aggravate a due cittadini romeni.

L'aggressione era avvenuta domenica 8 aprile scorso in viale Africa a Catania, dove erano stati soccorsi due romeni che erano stati colpiti con un collo di bottiglia e un coltello.

Uno era stato medicato nel pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro per tagli alla gamba e alla mano giudicate guaribili in 10 giorni, il secondo era stato ricoverato con la prognosi riservata nell'ospedale Garibaldi per una profonda ferita da arma da taglio al torace.

Lo scorso 14 aprile la polizia di Catania aveva fermato e arrestato un romeno di 31 anni, George Mustafà, e un catanese di 47, Francesco Barbera, per tentativo di omicidio aggravato e lesioni personali aggravate nei confronti di due cittadini romeni per motivi passionali.

Le due vittime, infatti, sono il compagno e il fratello di una romena che era l’ex del suo connazionale Ghita. Ghita con Mustafà e Barbera avrebbero aggredito i due connazionali, il compagno ed il fratello di una donna di nazionalità romena.

I tre sono stati arrestati e portati nel carcere di Piazza Lanza di Catania. Sono accusati di tentato omicidio e lesioni personali aggravate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X