TRIBUNALE

Aggredì un vigile urbano, chiesti 4 anni e 2 mesi per un giovane di Catania

Una richiesta di condanna a 4 anni e due mesi di reclusione è stata avanzata a Catania dal pm Santo Distefano, durante l’udienza del processo con il rito abbreviato, nei confronti del 22enne accusato di aver aggredito il 2 settembre dello scorso anno il vigile urbano Luigi Licari mandandolo in coma.

L'Ispettore della Polizia Municipale fu malmenato mentre era in servizio in via Del Rotolo per avere impedito l’accesso col suo scooter nella strada che era chiusa al traffico. La parte civile, rappresentata dall’avvocato Carmelo Calí, si è associata chiedendo anche una somma di denaro risarcitoria.

Al processo oggi era presente la vittima Luigi Licari che ha dichiarato: "Devo dire grazie a Dio che mi ha fatto svegliare ma anche a mio fratello Matteo che ha fatto tanto. Lui, così come tanti altri, ha pregato affinché mi svegliassi e, grazie a Dio, così è stato. Non mi sono ripreso del tutto pero non pensavo di svegliarmi dal coma".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X