IL CONCORSO

Da Giarre a Castrocaro, a 13 anni Francesco Barbagallo vince la sezione Vocine nuove

di

Il tredicenne giarrese Francesco Barbagallo e la quasi undicenne riminese Stella Giorgi sono i due talenti consacrati dall'edizione 2018 di Vocine Nuove Castrocaro.

La finalissima del concorso canoro internazionale per bambini e ragazzi fino ai 14 anni di età si è svolta domenica 20 nella terrazza del settecentesco Palazzo Piancastelli.

Francesco e Stella hanno avuto la meglio su ben venticinque giovani ugole in gara: mini cantanti provenienti da tutta Italia, promossi all'atto conclusivo del concorso al termine di una selezione, che ha visto confrontarsi ben 200 ragazzi. Francesco ha vinto la categoria Junior, riservata ai ragazzi dai 12 ai 14 anni. Il tredicenne giarrese ha conquistato la giuria con l’impeccabile e coinvolgente esecuzione di un suo inedito. Stella si è aggiudicata la vittoria nella categoria baby, riservata agli under 11, intonando il brano 'Una canzone a colori', inedito scritto per lei dal papà.

Va così in archivio un'edizione di Vocine Nuove apprezzatissima per l'impeccabile organizzazione di Catia Conficoni, ideatrice del concorso, promosso in collaborazione con il Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole e il consorzio Castrumcari.

Adesso l’etneo Francesco sarà ospite dell’edizione 2019 di “Sanremo Doc”.

Al suo rientro a Giarre, Francesco ha commentato a caldo: ”Castrocaro terme grazie per avermi regalato questa bellissima vittoria, è stata una bellissima esperienza piena di emozioni. Sono felice di avere vinto con il mio inedito. Condivido questa mia vittoria con il mio grande maestro Giuseppe Puglisi che mi ha sempre supportato in ogni mio successo, e con il grande professionista Gianfranco Strano per lo straordinario lavoro fatto insieme per gli arrangiamenti e la produzione del mio inedito della Casa discografica Petit Studio Recording”.

Francesco Barbagallo ha 13 anni, frequento la terza media al 1* I.C. “Giuseppe Russo” di Giarre.

Sin da piccolissimo la sua passione è stata la musica, il canto, infatti la mamma, Carmela Calabrese, racconta che sin da piccolino cantava tutte le canzoni del momento. A 7 anni ha iniziato a frequentare un’accademia di musical per quattro anni, ma la sua passione era solo ed esclusivamente il canto, così 3 anni fa ha deciso di studiare e a dedicarsi al canto con il maestro Giuseppe Puglisi dell'Associazione “Nota la voce”, dove studia tutt'ora.

“Il canto per me è tutta la vita - spiega - io attraverso il canto esprimo tutto ciò che ho dentro ed è proprio cantando che sono riuscito anche ad affrontare momenti di dolore, come la malattia di mia sorella, la paura di poterla perdere. Caratterialmente sono molto estroverso ma alla stesso tempo anche molto sensibile, timido. Ogni volta che salgo in un palco e inizio a cantare non vedo nessuno, sento solo la felicità dentro di me come se il palco mi appartenesse, ci metto tutto il mio cuore. I miei hobby sono sempre riferiti alla musica, mi piace tanto documentarmi sulla vita dei cantanti ed in particolare ogni volta che studio una canzone nuova mi piace studiarne il testo. Mi sento anche molto creativo, infatti quando sento delle emozioni particolari mi piace isolarmi e scrivere tutto ciò che sento dentro di mè, fino a comporre una canzone. Sto iniziando a studiare pianoforte da qualche mese e se dovessi immaginare il mio futuro non posso che non immaginarlo su di un palco, ad un mio concerto, con tutto il pubblico che tifa per me. I miei programmi preferiti sono in assoluto Amici e Sanremo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X