NEL CATANESE

Maltrattamenti in classe ad Aci Catena, spari contro la casa della maestra sospesa

Tre colpi di arma da fuoco sono stati esplosi la notte scorsa contro l’abitazione dell’insegnante di scuola elementare 59enne di Aci Catena sospesa nei giorni scorsi per un anno per maltrattamenti e lesioni volontarie aggravate nei confronti dei suoi alunni.

La donna ha presentato stamane una denuncia ai carabinieri dicendo di aver sentito delle esplosioni. Fori di proiettile sono stati trovati sulla porta di casa.

Secondo i carabinieri la donna, O.L.R., sottoponeva a maltrattamenti fisici e psicologici i suoi alunni, che offendeva chiamandoli "teste di scecco" (teste di asino), colpiva alla nuca, al viso e sulle mani e strattonava con forza e rabbia per le braccia.

L'indagine è stata avviata dopo la denuncia presentata ai carabinieri dai genitori di un alunno che avevano notato un improvviso e cambiamento di umore del figlio, che mal sopportava l'idea di dover andare a scuola e che aveva rivelato loro di aver ricevuto uno schiaffo dalla maestra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X