DIA

Mafia, sequestro da 300 mila euro a presunto esponente del clan Cappello di Catania

di

È scattato un sequestro da 300 mila euro nei confronti di Francesco Cambria, 34 anni, ritenuto vicino al clan mafioso "Cappello - Bonaccorsi". Il provvedimento è finalizzato alla successiva confisca dei beni, riguarda beni mobili ed immobili, somme di denaro e una ditta.

Francesco Cambria è il figlio di Andrea, considerato dagli investigatori in organico al clan mafioso etneo "Cappello". Cambria padre aveva subito un sequestro di beni per 200 mila euro già nell'ottobre 2017, fra questi anche alcuni intestati alla moglie di Francesco Cambria.

Francesco Cambria ha diversi precedenti penali, per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti. È stato arrestato nel 2003 per tentata rapina, mentre nel 2010 è stato arrestato per reati in materia di sostanze stupefacenti insieme a fratello Sebastiano.

L’operazione di polizia fu denominata Family,  per i fratelli le accuse furono di far parte di un’organizzazione criminale armata dedita al traffico di sostanze stupefacenti come cocaina e marijuana, con l aggravante di agevolare il clan mafioso “Cappello-Carateddu”.

Da una complessa e articolata attività svolta dal tribunale, sezione misure di prevenzione, è stato eseguito il sequestro anche per beni fittiziamente intestati alla moglie Santa Venuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X