NEL CREMONESE

Fingono un invito al matrimonio e rapinano una banca: arrestati catanesi "in trasferta"

di
rapina in trasferta catania, Catania, Cronaca

Quattro catanesi hanno finto di trovarsi nel Cremonese come invitati ad un matrimonio e avrebbero invece organizzato una rapina in banca. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri i rapinatori sarebbero entrati nella filiale Banco BPM viale Po e avrebbero minacciato con un taglierino un impiegato intimandogli di consegnare il denaro.

I rapinatori sono fuggiti via con un bottino di 6.650 euro presenti nella cassa. La rapina è avvenuta lo scorso 15 maggio. Così i carabinieri hanno avviato le indagini per risalire all'identità dei quattro rapinatori. A tradire i quattro, l’atteggiamento spavaldo mantenuto nel corso del soggiorno in un piccolo centro padano.

In particolare l’aver parcheggiato senza alcuna attenzione nel posto riservato ai disabili ed essersi mostrati indifferenti alle segnalazioni di alcuni passanti. I militari di Cremona hanno scoperto che i quattro uomini sono stati lì dal giorno 8 al 1 maggio. I quattro avrebbero organizzato il colpo in un appartamento nel comune di Madignano.

La banda si sarebbe spostata con una Mercedes GLE che è stata poi individuata dopo la rapina. L’auto era stata notata da più persone e non era passata inosservata.  Grazie ad alcuni testimoni invece i militari hanno scoperto che i catanesi avevano soggiornato in un “B&B”. I quattro sono stati identificati e arrestati a Catania, hanno 27, 30, 46 e 25 anni. Sono stati condotti nel carcere Piazza Lanza di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X