GUARDIA DI FINANZA

Vestiti contraffatti da Casablanca a Catania, denunciato un marocchino

Capi di abbigliamento e scarpe contraffatti, con marchi che riproducevano quelli di note griffe internazionali. I finanzieri di Catania, insieme con i funzionari  dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno fermato all'aeroporto Fontanarossa di Catania un passeggero originario del Marocco, residente a Siracusa, appena rientrato dal suo Paese con un volo proveniente da Casablanca.

I finanzieri si sono insospettiti per le dimensioni voluminose del bagaglio da stiva. Durante l'ispezione sono stati così rinvenuti 80 capi di vestiario contraffatti, tutti di buona fattura tali da poter ingannare chi le avrebbe acquistate, tra cui polo che riproducevano i marchi Armani e Calvin Klein, calzature sportive Nike e altri accessori di abbigliamento.

L'uomo, regolarmente residente nel territorio italiano, è stato denunciato a piede libero all'autorità giudiziaria di Catania per illecita introduzione nel territorio dello Stato di merci contraffatte.

A. S.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X