AUTOMOBILISMO

Campionato Gt, per i catanesi La Mazza e Nicolosi due secondi al Mugello

di

Due secondi posti. Meglio di Misano, ma ancora problemi alla vettura. Francesco La Mazza e Giuseppe Nicolosi chiudono con due piazzamenti di prestigio il quarto appuntamento del Campionato Italiano Gt che si è tenuto nel week end al Mugello. In pratica, il giro di boa della manifestazione, visto che adesso mancano tre round alla conclusione (uno in settembre e due ad ottobre).

In gara 1, partito indietro nello schieramento (gareggiano simultaneamente GT3, Super Gt e GT Cup), La Mazza prova ad attaccare il secondo posto di categoria, ma nonostante sia arrivato anche un sorpasso, il passo gara rispetto agli equipaggi che precedono in classifica, non è certamente lo stesso. Nella GT Cup la vittoria è andata a Pisani-Sauto, del Duell Motorsport-TFT Team, ma – come riporta il sito di Aci Sport - la classe riservata alle vetture in configurazione monomarca ha registrato l’uscita di Mimmo Guagliardo (che in questo week end ha sostituito Merendino), a causa di un involontario contatto di Giammaria, che ha permesso al duo della Ebimotors La Mazza-Nicolosi di salire sul secondo gradino del podio.

In gara 2, in partenza, Nicolosi è alle spalle di Guagliardo e Sauto. Lo spunto è buono ma si resta al terzo posto. Di Benedetto e Guagliardo subiscono una penalizzazione e arriva il sorpasso che vale la seconda piazza. Vincono ancora Sauto e Pisani.

“E’ andata meglio rispetto a Misano, nei risultati soprattutto – spiegano La Mazza e Nicolosi – ma ancora il gap di prestazioni rispetto ai primi della classe si è notato. In gara 1 – spiega La Mazza – Peppe (Nicolosi, ndr), ha guidato molto bene ma sono rimasti inalterati i problemi alla vettura e, in particolar modo, al propulsore. La stessa situazione, in pratica, si è verificata in gara 2, domenica – raccontano ancora – e di questo abbiamo discusso con il team. Adesso il Campionato si ferma per due mesi, si riprende a Vallelunga nel secondo week end di settembre. L’obiettivo deve essere quello di aumentare le prestazioni della vettura”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X