Catania, l'ex cinema Midulla va a fuoco: "Colpa di un cumulo di spazzatura"

Numerosi roghi sono divampati nelle ultime ore nel Catanese. In fiamme anche l'ex cinema Midulla, oggi centro polifunzionale dello storico rione San Cristoforo. La notizia è stata data dagli attivisti sul sito Facebook.

“Le fiamme, partite (o meglio appiccate) da un cumulo di spazzatura accatastata di fronte al portone della palestra - spiegano - hanno corroso tutta l'attrezzatura del Circo Sociale e delle attività sportive del Centro. La struttura sembra integra, ma c'è fuliggine ovunque e per la conta dei danni è ancora troppo presto. Però l'ex cinema di San Cristoforo - sottolineano - è ancora qua, ferito ma in piedi e ha resistito all'ennesimo incendio della sua tormentata storia. La palestra è devastata, c'è puzza, fumo e acqua ovunque. Per fortuna, grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco, l'incendio è stato fermato per tempo, non è riuscito ad espandersi in tutte le stanze e ad inghiottire interamente i due anni di attivismo e attività sociali. Noi siamo tutti a lavoro. Stiamo ripulendo e accatastando macerie. Vogliamo sistemare tutto, subito perchè le fiamme non possono e non devono fermarci. "Il Midulla è della città - concludono - e alla città ritorna, anche stavolta! Grazie a tutti coloro i quali sono già arrivati e stanno dando una mano, come possono. Grazie a nome del nostro bellissimo quartiere".

Intanto diversi roghi di sterpaglie sono divampati tra la città e la provincia di Catania.  È andata totalmente bruciata la riserva della Timpa in contrada Gazzena. I vigili del fuoco del comando provinciale sono al lavoro per spegnere una decina di incendi divampati tra la città e la provincia. Altri cinquanta richieste di intervento per il momento risultano in attesa.

Per fare fronte all'emergenza, nella giornata di ieri è arrivato il personale di rinforzo da altri comandi provinciali della Sicilia e da altre regioni: sei squadre da Enna, Ragusa, Messina, Agrigento e Caltanissetta, due sezioni operative con 18 unità dalla Calabria e una, con nove pompieri, è in arrivo dalla Campania. Da ieri mattina, sono stati espletati oltre 120 interventi di soccorso. Le zone più colpite sono state la costa ionica, a partire da Giarre fino Riposto, poi la zona pedemontana fino a Paternò ed Adrano.

Paura ieri anche a Siracusa nella zona di Belvedere e di Città Giardino in centro città. I vigili del fuoco  supportati dagli agenti delle Volanti della Questura di Siracusa, in occasione dei numerosi incendi divampati nella giornata di ieri, hanno arginato i roghi alimentati dal forte vento. I poliziotti hanno presidiato, ed in certi casi bloccato, le arterie stradali lambite dalle fiamme. La situazione più critica si è registrata nella zona del Belvedere con le fiamme che sono divampate in una zona vicina l’Ostello della Gioventù. Nel tentativo di domare il rogo sul posto è arrivato un elicottero della Forestale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X