STALKING

Catania, punta la pistola contro la sua ex e la minaccia: "Ora ti ammazzo"

Una prima volta l’ha minacciata puntandole una pistola e minacciandola, «è arrivata la tua ora, adesso ti ammazzo», e la seconda, quando lei si è rifiutato di baciarlo e di riallacciare la loro relazione, l’ha picchiata colpendola con pugni e calci che le causavano delle fratture alle ossa nasali e lesioni agli arti superiori ed inferiori.

Sono stati i due momenti che hanno spinto una donna a denunciare "otto mesi d’inferno» di cui era stata vittima per colpa del suo ex compagno, un 45enne che, agli esiti di indagini dei carabinieri di Catania, è stato arrestato. Nei suoi confronti il Gip, su richiesta della Procura distrettuale, ha emesso un’ordinanza di custodia in carcere per atti persecutori e lesioni personali aggravate.

Dopo l’interruzione della relazione, hanno ricostruito i militari dell’Arma, l’uomo ha vessato la sua ex tempestandola di telefonate, sms, pedinandola, e con appostandosi nei pressi del posto di lavoro della donna luogo in cui, affrontandola apertamente, pronunciava frasi del tipo: «tu sei mia! O con me o con nessuno, se non mi ascolti ti ucciderò». Dopo le due aggressioni la denuncia, le indagini e l'arresto dell’uomo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X