CARABINIERI

Caporalato tra Randazzo e Caltagirone, otto denunce e multe per 200 mila euro

di

Lavoratori in nero, per la stragrande maggioranza extracomunitari, si recavano nelle campagne di Randazzo e Caltagirone a bordo di furgoni fatiscenti, forniti dai datori di lavoro. Sono stati scoperti 74 lavoratori irregolari in trenta aziende del settore agricolo e zootecnico del Catanese.

I carabinieri hanno denunciato otto imprenditori. Sono state anche elevate sanzioni per 200.000 euro e recuperati contributi previdenziali per oltre 60.000 euro.  I militari del comando provinciale di Catania, di Randazzo e Caltagirone e i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro etnei hanno intensificato i controlli in numerose attività imprenditoriali dei settori agricolo e zootecnico.

Durante i controlli otto imprenditori sono stati denunciati per violazione della normativa in materia di immigrazione, omessa formazione e sottoposizione dei lavoratori a visita medica, omessa consegna dei dispositivi di protezione individuale, mancata elaborazione dei documenti di valutazione dei rischi, omessa prescrizione delle cautele contro gli infortuni.

I carabinieri hanno verificato come la maggior parte dei lavoratori fossero retribuiti con margini notevolmente inferiori ai contratti di categoria nazionali. I militari hanno pedinato i lavoratori fino ai luoghi di impiego. Per raggiungere il posto di lavoro percorrevano distanze massacranti a bordo di furgoni fatiscenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X