AMMINISTRAZIONE

Catania, la preoccupazione dei sindacati per il dissesto del Comune

«Catania vuole e deve tornare a essere una città virtuosa per poter guardare con speranza a un futuro migliore. Un obiettivo per il quale è nostro dovere continuare a lavorare, in sinergia e col pieno sostegno delle istituzioni».

E’ un passo di una lettera da consegnare, in occasione della sua visita di domani in città, al vice presidente del Consiglio e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che le segreterie provinciali di Catania di Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno inviato al sindaco di Catania. I sindacati si dicono "fortemente preoccupati» per l’emergenza che sta vivendo il Comune di Catania con la proclamazione del dissesto finanziario e temono «per il futuro dei lavoratori coinvolti, per l'efficienza dell’apparato amministrativo e perché «a rischio ci potrebbe anche essere la predisposizione dei progetti esecutivi relativi proprio alle opere pubbliche del Patto per Catania».

Paventano ricadute dal punto di vista occupazionale e strutturale ed il rischio di tenuta sociale «se tutto ciò, assieme al rinvio al 2020 dei fondi destinati alle periferie, dovesse tradursi nell’ennesimo ritardo e al blocco di cantieri e opere pubbliche essenziali». Cgil, Cisl, Uil e Ugl si dicono certi che la presenza di Salvini «rappresenti l’attenzione del governo nazionale a una città e a un territorio in cui le forze sociali e imprenditoriali, col supporto concertativo delle amministrazioni comunali, in questi anni difficilissimi di crisi e di impoverimento, si sono impegnate per creare opportunità di sviluppo e spingere affinché si potessero cogliere tutte le opportunità possibili di finanziamento, necessarie alla ripresa del tessuto economico e produttivo e alla coesione sociale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X