AVEVA 49 ANNI

Incidente a Mineo sulla Catania-Gela, un morto e 5 feriti: 18 vittime ad agosto in Sicilia

di

Tragico incidente la scorsa notte sulla strada statale Catania-Gela in territorio di Mineo. Nello scontro tra una Fiat Multipla e un autocarro è morto un uomo di 49 anni, Antonio Nicosia, mentre altre cinque persone sono rimaste ferite.

La vittima era alla guida della Multipla, con a bordo altri quattro passeggeri, che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata con l'autocarro che trasportava ortaggi, il cui camionista è rimasto anche lui ferito.

I cinque feriti sono ricoverati nell’ospedale di Caltagirone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, carabinieri e polizia stradale. La Procura di Caltagirone ha disposto l’apertura di un’inchiesta.

Si fa quindi sempre più pesante il bilancio delle vittime sulla strada di agosto in Sicilia.

Questo fine settimana aveva già registrato un morto e cinque feriti, portando il totale di chi ha perso la vittima in questo mese a 17. Il morto di oggi è quindi il diciottesimo di agosto.

Sabato sera Drin Costi Ghimbu, 42 anni, romeno, è morto lungo la strada provinciale Comiso-Santa Croce Camerina. L’uomo, che viaggiava in sella ad un ciclomotore, si è scontrato con una Bmw che procedeva da Santa Croce verso Comiso.

Prima ancora era morto un diciottenne, Jason Buglio, deceduto nell’ospedale Cannizzaro di Catania per i postumi delle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ad Aci Bonaccorsi: sul suo scooter si è scontrato con contro un’auto.

Qualche ora prima di Jason, a perdere la vita è stata una ragazza di 26 anni, Valentina Angileri, morta in un incidente stradale alla periferia di Marsala: ha perso il controllo della sua Fiat 500 e si è schiantata contro il muro di cinta di un’abitazione.

Nei giorni a cavallo di Ferragosto erano morte sei persone. Particolarmente tragico l'incidente che ha visto morire un bambino di 6 anni in ospedale dopo uno scontro tra due auto: l'auto sulla quale viaggiava è stata attraversata da un palo in ferro utilizzato come barriera laterale della carreggiata che lo ha schiacciato. Sulla Palermo-Agrigento ha perso la vita Nicolò Russotto, 59 anni, di Casteltermini nello scontro tra un furgone frigorifero, che trasportava pollame, e un'autovettura. Mentre sull'autostrada A19 Palermo-Catania, nel territorio di Centuripe, un gravissimo incidente ha avuto come bilancio due morti e tre feriti gravi. I due morti hanno entrambi di 23 anni erano Emanuele Bellia e Roberta Cucchiara, travolti quando erano scesi dalla loro auto.

Scontro mortale anche nel Trapanese in una frazione di Custonaci, zona Purgatorio. A perdere la vita Michelangelo Giano, 28 anni, un ambulante di Trapani che si procurava da vivere vendendo cocco sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. Si è invece spento nell’ospedale Garibaldi Centro di Catania il diciannovenne Ivan Pellegrino, di Belpasso. Il giovane, nella notte fra sabato e domenica, era a bordo di una Fiat 500 insieme ad altri ragazzi che si trovano nella zona del Rifugio Sapienza, sull’Etna. Hanno imboccato la Sp 92 per tornare a casa. Ma il conducente avrebbe perso in controllo della vettura che ha terminato la sua corsa contro i muretti in cemento e pietra lavica che costeggiano la strada.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X