LA TRAGEDIA

Travolge i vicini a Palagonia, il gip convalida il fermo: l'indagato resta in carcere

omicidio palagonia, Gaetano Fagone, maria napoli, Catania, Cronaca
Il luogo della tragedia e nel riquadro Gaetano Fagone

Resta in carcere Gaetano Fagone, 52 anni, accusato di avere volontariamente investito, la sera del 31 agosto scorso a Palagonia, un gruppo di vicini di casa, con la Fiat Punto del padre, uccidendo una donna di 87 anni, Maria Napoli, e ferendone sette. Lo ha deciso il gip di Caltagirone che ha convalidato il fermo eseguito dai carabinieri ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare per il reato di strage.

Durante l’interrogatorio di garanzia l'indagato, assistito dall’avvocato Adelina Maria Cappello, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’uomo dopo oltre due giorni di serrate ricerche era stato fermato tre giorni fa dai carabinieri del comando provinciale di Catania e della compagnia di Palagonia mentre tornava a casa. L’inchiesta è coordinata dal procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X