Catania, incendio all'ex scuola "Brancati": fiamme alimentate da documenti e spazzatura

di

Brucia l'ex scuola "Brancati" a Librino, quartiere del Catanese, e vanno in fumo vecchi documenti abbandonati nelle aule insieme ai sacchi di spazzatura lasciati negli angoli dei corridoi. Le immagini raccontano il rogo avvenuto ieri, denunciato prontamente da Luca Sangiorgio, capogruppo di "Salvo Pogliese Sindaco - Una scelta d'amore per Catania" e componente della commissione Sport, Cultura e Politiche giovanili.

"Quello che è successo ieri nell’ex scuola “Brancati” di Librino - scrive Sangiorgio in una nota corredata da fotografie - è un fatto assolutamente deprecabile che non può passare in secondo piano. Il rogo scoppiato all’interno di uno degli edifici, con le fiamme alimentate dai documenti e dalla spazzatura presente, è il segnale di come l’intera area resti ancora in mano della microcriminalità che qui ha distrutto e trasformato l’impianto in una enorme discarica".

Le fiamme hanno rischiato di mettere a rischio anche i terreni adiacenti, abbandonatì sì ma ancora in buone condizioni, come il campetto di calcio e la palestra.

"Le fiamme di ieri potevano propagarsi nei terreni abbandonati circostanti mettendo in serio pericolo l’incolumità delle migliaia di famiglie che abitano nel rione. Ecco perché diventa fondamentale che il rogo di ieri debba essere la molla definitiva verso un cambiamento di rotta e l’inizio di un percorso virtuoso che restituisca il plesso ai catanesi", conclude Sangiorgio.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X