NIL

Santa Venerina, scoperti 14 lavoratori in nero ed elevate 60mila euro di multe

di

Controlli a tappeto dei carabinieri del Nil di Catania nei night club, pub, sale bingo, internet point e luoghi di ritrovo a Santa Venerina. Sono stati scoperti quattordici lavoratori in nero su 25 controllati. I militari hanno sospeso tre attività imprenditoriali ed elevato per oltre 60.000 euro.

È stato denunciato un 35enne di Santa Venerina che è l'amministratore unico di una ditta di via Stabilimenti, accusato di aver installato ed utilizzato impianti di videosorveglianza sul luogo di lavoro senza l’accordo sindacale.

Sono state sospese le attività imprenditoriali di tre ditte. La prima è un distributore di carburanti con  bar ristoro a Santa Venerina dove lavoravano due operai  in nero su otto. La seconda è un ristorante a Trecastagni dove sono stati trovati cinque lavoratori in nero su cinque. La terza è un altro ristorante a Trecastagni che ha occupato quattro lavoratori in nero su nove.

È stata individuata una struttura ricettivo-turistica a Santa Venerina che impiegava tre lavoratori a tempo pieno malgrado il contratto collettivo fosse applicato a tempo parziale. In questo caso i carabinieri hanno provveduto ad elevare sanzioni, per il recupero contributivo e assicurativo, per 15.000 euro.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X