CARABINIERI

Rissa a colpi di spranga e spray urticante a Catania, arrestati due afghani

I carabinieri sono intervenuti per sedare una rissa in corso Sicilia, a Catania. In manette sono finiti due cittadini afghani di 41 e 30 anni, mentre un terzo, di 17 anni, sempre di origini afghane, è stato denunciato. È accaduto nei pressi di un esercizio commerciale, specializzato nella vendita di kebab.

Sembra che la discussione, nata per futili motivi riconducibili a frasi irriguardose pronunciate dal 17enne all’indirizzo dei dipendenti dell’attività, sia degenerata in una violenta rissa nel corso della quale il minorenne ha utilizzato dello spray urticante, mentre i contendenti hanno reagito con violenza colpendolo con un’asta d’acciaio.

Solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri, in seguito ad una segnalazione telefonica al 112, la rissa è stata sedata senza che si giungesse a conseguenze ben più gravi. Le persone coinvolte sono state trasportate nei pronto soccorso degli ospedali Vittorio Emanuele e Cannizzaro di Catania, dove sono state medicate e dimesse.

Al 30enne e al minorenne sono stati diagnosticati 10 giorni di prognosi per ferite lacero contuse in diverse parti del corpo, ed al 41enne quattro giorni di prognosi per infiammazione congiuntivale. Le armi bianche utilizzate nella contesa sono state sequestrate.

Il minorenne, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato affidato ad una comunità della provincia di Agrigento, da cui era recentemente fuggito, mentre i due maggiorenni sono in attesa di giudizio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X