POLIZIA POSTALE

Catania, adescava minorenni usando profili social falsi: arrestato impiegato di Roma

Usava anche falsi profili su un social network per adescare minorenni italiani e stranieri un impiegato di 54 anni di Roma che, nell’ambito di una perquisizione domiciliare disposta dalla Procura di Catania, è stato arrestato dalla polizia postale in flagranza di reato perché trovato in possesso di ingente materiale pedopornografico.

L’indagine prende spunto da attività investigative e di monitoraggio della Rete svolte dal Compartimento Polizia Postale di Catania ed avviate a seguito di una segnalazione pervenuta dal Centro nazionale contrasto pedopornografia online.

In particolare, era stata rilevata la presenza di un profilo che su un noto social network era solito postare commenti a sfondo sessuale su immagini di minorenni, anche in età pre-adolescenziale. Le indagini informatiche della Polizia Postale, coordinate dalla Procura di Catania, hanno consentito di identificare l’utilizzatore del profilo e di risalire a vari profili falsi, tutti a lui riconducibili, utilizzati per
adescare minorenni sia italiani che di altre nazionalità.

Grazie alle risultanze investigative, la Procura Distrettuale di Catania ha disposto nei confronti dell’indagato una perquisizione domiciliare ed informatica eseguita dalla Polizia Postale di Roma nel corso della quale sono stati rinvenuti all’interno dei dispositivi elettronici centinaia di immagini e video di pedopornografia con vittime in età infantile.

Per questo ritrovamento, l’indagato è stato tratto in arresto per detenzione di materiale pedopornografico e condotto nel casa circondariale di Roma a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il materiale informatico sequestrato sarà oggetto di ulteriore analisi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X