POLIZIA

Droga, armi ed esplosivi nascosti in casa: un arresto a Catania

armi nascoste catania, Catania, Cronaca
Orazio Coco

Un arsenale, compreso un kalashnikov e, nascosti da una parete in cartongesso, 10
candelotti di tritolo completi di detonatori e micce sono stati trovati dalla polizia di Stato di Catania nell’abitazione di Librino un 44enne, Orazio Coco, arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, munizioni e materiale esplodente.

Agli agenti l’uomo aveva ammesso spontaneamente di conservare in un armadio 844 grammi tra marijuana e hashish, ma gli agenti hanno continuato il controllo, usando anche due cani anti esplosivo, trovando, oltre al kalashnikov e al tritolo, tre fucili di vario calibro, un giubbotto antiproiettile, nove caricatori di diverso tipo. I cani «Soan» e «Ultimo» hanno fiutato il tritolo all’interno di un’intercapedine ricavata in una parete nel bagno.

Durante la perquisizione sono state anche trovate diverse scatole contenenti 659 cartucce. Si è reso necessario l’intervento della Squadra Artificieri, che ha messo in sicurezza i luoghi, e della Polizia Scientifica, che ha provveduto ai rilievi fotografici e dattiloscopici. Orazio Coco è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza in attesa della convalida dell’arresto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X