POLIZIA

Spara a un commerciante per costringerlo a pagare: usuraio arrestato a Catania

di

Avrebbe sparato a un commerciate ferendolo alla coscia destra per costringerlo a pagare i debiti di usura a Catania. È stato individuato è arrestato, Giuseppe Di Mauro, di 69 anni, ritenuto responsabile dei reati di usura, tentata estorsione, con le aggravanti di avere commesso la violenza con l’uso di armi, lesioni personali aggravate e detenzione e porto illegale di arma comune da sparo.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti lo scorso 5 aprile il commerciante di abbigliamento P.V. di anni 73, è stato ferito con un colpo d’arma da fuoco alla coscia. Il settantatreenne è stato visitato dai medici che hanno riscontrato una frattura al femore destro. L'uomo è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni nel reparto di ortopedia.

Di Mauro aveva fissato un appuntamento alle 16 con la vittima proprio vicino all'ospedale Vittorio Emanuele. Il sessantanovenne ha sparato in auto al commerciante per costringerlo a dargli 2.5oo euro come rata mensile per estinguere il debito.

Dalle indagini è emerso che a fronte di un prestito complessivo di 13.000 euro, Di Mauro chiedeva al commerciante  la somma di 1.300 euro al mese, pari al 10% del capitale prestato. La somma è stata successivamente rideterminata, in seguito al mancato pagamento di alcune rate mensili, in 2.500 euro mensili che la vittima versava mediante pagamenti in contanti o assegni.

Gli agenti hanno perquisito l'abitazione di Di Mauro dove è stata trovata e sequestrata una pistola marca Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa, priva di caricatore.

Di Mauro è stato portato nel carcere Piazza Lanza di Catania a disposizione dell'autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X