INCHIESTA "12 APOSTOLI"

Aci Sant'Antonio, abusi durante i riti religiosi: chiesto il processo per sette

di

Si terrà il prossimo 16 febbraio dinanzi al Gup Simona Ragazzi l’udienza preliminare per decidere il rinvio a giudizio degli indagati nell’inchiesta "12 apostoli" per presunti abusi sessuali su minorenni consumati all'interno di una comunità di ispirazione cattolica ad Aci San’Antonio.

Secondo l'accusa, gli abusi erano presentati come purificazione compiuti da un "arcangelo" reincarnato, plagiando le ragazze e tra loro il "santone" Piero Alfio Capuana, bancario in pensione di 74 anni, difeso dall’avvocato Mario Brancato, alla guida della comunità che avrebbe abusato di ragazzine di età compresa tra 13 e 15 anni, in alcuni casi con la complicità delle madri delle vittime.

La Procura ha chiesto il giudizio anche di tre donne ritenute delle fiancheggiatrici del "santone": Katia Concetta Scarpignato, di 58 anni, Fabiola Raciti, di 56, e Rosaria Giuffrida, di 58.

Le altre tre persone per cui la Procura chiede il processo, ma per favoreggiamento, sono: l’ex deputato e assessore regionale, Domenico Mimmo Rotella, marito di Rosaria Giuffrida, un sacerdote, padre Orazio Caputo e l’ex presidente dell'Associazione Cattolica Cultura ed ambiente di Aci Bonaccorsi, Salvatore Torrisi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X