DAL GDS IN EDICOLA

Catania, 372 dipendenti della Pubbliservizi in cassa integrazione a zero ore

di
lavoratori pubbliservizi catania, Catania, Economia

Cassa integrazione a 0 ore, esodo volontario per chi è prossimo alla pensione, rimodulazione dell’organico e nuovo contratto di servizio con la Città metropolitana.

È questa la drastica cura per far quadrare i conti, evitare il fallimento e rendere competitiva la Pubbliservizi, la partecipata ammiraglia dell’ex Provincia regionale di Catania, in profonda crisi dopo l’indagine giudiziaria.

L’arresto dell’ex presidente Adolfo Maria Messina, individuato dall’allora presidente della Regione Rosario Crocetta, e di alcuni suoi stretti collaboratori, aveva acceso i riflettori su una cattiva amministrazione, condizionata oltre che da episodi di corruzione, sui quali la magistratura farà chiarezza, anche da una gestione “padronale” dei dipendenti, con l’elargizione di superminimi da migliaia di euro che hanno contribuito a provocare un consistente “buco” di bilancio.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X