IL VULCANO

Etna, scossa e ancora cenere: nuova eruzione in vista

di

Trema ancora la terra e l’Etna non dà pace alle popolazioni dei paesi che costellano il vulcano. Alle 7.02, le stazioni della Rete Sismica dell’Osservatorio Etneo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un terremoto di magnitudo 2.9, localizzato a 0.8 km a Nord Est da Sant'Agata Li Battiati a ridosso di Catania, ad una profondità di 0.3 km.

Le tre località più vicine all'epicentro, i cui abitanti hanno avvertito in modo forte e chiaro la scossa sono rispettivamente Sant'Agata li Battiati (0.8 km), San Gregorio di Catania (1.8 km) e San Giovanni la Punta (2 km).

Intanto, continua a fuoriuscire in modo cospicuo, in concomitanza con la scossa, una emissione di cenere dal Cratere di Nord Est, che si è intensificata. La cenere è spinta dal vento in direzione Sud Ovest.

L'Etna torna a "sbuffare": eccezionale emissione di cenere, ma tornano i disagi

L'ampiezza media del tremore vulcanico continua a mantenersi intorno a valori medio-bassi. I vulcanologi non escludono che il “Tetto vulcanico d’Europa” si stia preparando ad una nuova eruzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X