COMUNE

Meno tasse per i cittadini di Aci Castello: la Tari cala del 4% grazie alla differenziata

di

Aci Castello è uno dei pochi comuni virtuosi in Sicilia dove le tasse diminuiscono invece di aumentare. A dare l'annuncio di questo ennesimo traguardo è il sindaco Filippo Drago che ha fa un riassunto degli obiettivi raggiunti dopo il suo secondo mandato.

"Avevamo promesso ai nostri concittadini utenti che in questi anni avremmo abbassato la pressione tributaria e così è stato, soprattutto dopo aver risanato l'ente comunale. Negli ultimi tre anni, infatti, abbiamo tagliato la quota della Tari di oltre il 30% rispetto a come l'avevamo trovata, ed oggi siamo uno dei pochi comuni in Sicilia ad essere in controtendenza considerato che in altri centri purtroppo la tassa aumenta".

"Il dato - spiega Drago - è derivato da un risparmio sui costi e, soprattutto, dal successo riscosso dalla raccolta differenziata che oggi ha superato il 73% grazie a tutti coloro che si stanno continuando ad impegnare per migliorare quest'importante servizio. Più differenzieremo, dunque, e meno continueremo a pagare".

"Inoltre - aggiunge il sindaco - abbiamo pensato di incrementare la cifra relativa alle coperture finanziarie per concedere le agevolazioni per il pagamento della Tari ai disabili gravi, passando da una quota pari a 6.500 euro a 16.500 euro, mentre contiamo di diminuire ancora del 10% l'agevolazione sui garage. Siamo davvero soddisfatti - conclude il primo cittadino - perchè dopo il buio siamo riusciti a rivedere la luce e, adesso, abbiamo potuto realizzare e chi verrà dopo di noi potrà continuare a da implementare una programmazione virtuosa in materia di rifiuti nella direzione del miglioramento della qualità dei servizi e della detassazione."

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X