stampa
Dimensione testo

“Cresta sugli incassi”, ufficiale giudiziario di Paternò risarcira' 752 mila

Condannata Marisa Pinzone, avrebbe falsificato e in molti casi distrutto i registri contabili
Catania, Archivio

PALERMO. La Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti ha condannato l'ex ufficiale giudiziario Marisa Pinzone a restituire oltre 752 mila al ministero della Giustizia. La donna è accusata di essersi appropriata per cinque anni del denaro proveniente da diverse fonti, falsificando e in molti casi distruggendo i registri contabili, mentre era in servizio all'Ufficio notifiche di Paternò della sede distaccata del Tribunale di Catania. Per gli stessi fatti Pinzone è stata condannata nel 2011 a 7 anni e 4 mesi di reclusione, la donna ha proposto appello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X