Trecastagni, precari al lavoro gratis

Raggiunta ieri l’intesa fra amministrazione e parti sociali: con il consenso dei lavoratori verranno applicati i contratti di solidarietà
Catania, Archivio

TRECASTAGNI. Mentre in altri 180 comuni dell'isola i precari comunali sono alle prese con sospensioni, riduzioni delle ore di lavoro, ferie forzate e financo licenziamenti, a Trecastagni, Comune, sindacati e interessati sono giunti ad un accordo che salva, almeno per ora, il posto di lavoro di 28 lavoratori. Dopo un lungo incontro a porte chiuse fra il sindaco Pippo Messina, il vicesindaco Cirino Torrisi, gli assessori Rosario Di Stefano, Alfio Fisichella e Alfio Nicolosi, il segretario comunale Mariagiovanna Costanza, i responsabili degli Uffici comunali e i rappresentanti provinciali di Cgil, Cisl e Uil (i 28 precari erano riuniti nell'aula consiliare assieme al consigliere Gionata Ciappina), i lavoratori sono stati chiamati ad esprimersi sulla soluzione prospettata: un contratto di solidarietà, che non farà perdere il posto di lavoro, ma che li fa rinunciare allo stipendio. O. Va.

Un servizio sul Giornale di Sicilia, edizione di Catania, in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X