stampa
Dimensione testo

Provincia, giro di vite sui contributi

Undici le organizzazioni, più o meno conosciute, che nel 2013 risentiranno dei risparmi di Palazzo Minoriti
Catania, Archivio

CATANIA. Anche il Consorzio per la Formazione dei Divulgatori agricoli, il "Cifda", dovrà fare a meno dei contributi provinciali. Ventimila euro, nel caso specifico. Undici le organizzazioni, più o meno conosciute, che nel 2013 risentiranno dei risparmi di Palazzo Minoriti. Stando al piano di "stabilizzazione" presentato dalla Ragioneria alla commissione Bilancio, che tornerà a riunirsi domani sotto la presidenza di Santo Primavera, saranno infatti tagliati 9 mila euro alla Fondazione Verga e 10 alla "Puglisi Cosentino", 20 alla "Sud Italia Unesco", 18 a "Progetto Danza", 516 euro a Unionturismo e 500 al consorzio Pietra lavica etnea, mille al Vino dell'Etna, 4 mila 235 all'Istituto sperimentale di Granicoltura, 10 mila 500 alla "Tecla" - che si presenta come "associazione di enti locali per la cooperazione territoriale" - e 7 mila 747 al Consorzio Filiera Carni, oltre ai 20 mila al Cifda.
La lista delle "economie", comunque, non si ferma qui. L'Asi si ritroverà con 186 mila euro in meno, la Pubbliservizi avrà una riduzione di 51 mila 800 euro. Sono previste pure sforbiciate ai fitti scolastici: i 270 mila per l'Ipab di Acireale diverranno 112 mila 500, gli 800 mila dell'Istituto d'Arte passeranno a 200, mentre si azzereranno i fondi per gli Alberghieri di Catania e Mineo, "Einaudi" e Scientifico di Mascalucia. Dalla restituzione delle competenze nella lotta al randagismo, invece, saranno recuperati 88 mila euro. Meno spese anche grazie al trasloco di parte del Provveditorato, in quello che era il cinema "Ritz", e della Polizia provinciale, che avrà sede nell'ex caserma dei carabinieri in via Zia Lisa. Quest'ultimo trasferimento è atteso da mesi: il 13 febbraio, infatti, il Consiglio aveva approvato la proposta del vicepresidente dell'Aula, Carmelo Giuffrida, per restituire utilità all'ex caserma di via Zia Lisa - "sfitta ed inutilizzata" - destinandola alla Polizia provinciale, che attualmente ha sede in un edificio privato dal costo annuo di 110 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X