stampa
Dimensione testo

“Mio marito sta dilapidando i risparmi”: e denuncia videopoker illegali

La donna ha chiamato in lacrime i militari. Sequestrate dalla guardia di finanza a Bronte tre macchinette prinve di autorizzazione
Catania, Archivio

BRONTE. Tre videogiochi illegali sono stati sequestrati da militari della Guardia di finanza a Bronte, in provincia di Catania, dopo che una donna, in lacrime, ha telefonato ai militari chiedendo il loro aiuto perché il marito stava dilapidando ai videopoker il denaro messo da parte con tanti sacrifici. La donna, che ha voluto mantenere l'anonimato, ha aggiunto di essere esasperata dalle continue liti con il marito per le difficoltà economiche in cui versava la sua famiglia.     
Le macchinette erano nella sede di una circolo ricreativo in contrada Serra, il cui responsabile è strato denunciato per gioco d'azzardo e multato. I militari hanno accertato che le macchinette che erano totalmente illegali, prive di autorizzazioni di pubblica sicurezza, di nulla osta dell'Amministrazione dei Monopoli di Stato, di targhetta identificativa e non erano collegati alla rete telematica. I tre apparecchi accettavano puntate in denaro di importo nettamente superiori a quello dei videogiochi regolamentati dall'Amministrazione dei Monopoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X