stampa
Dimensione testo

Catania: rifiuti sotterranei, in dodici a giudizio Il gup Giuliana Sammartino ha rinviato a giudizio

Catania, Archivio

CATANIA. Giuseppe Monaco, amministratore unico di Ofelia Ambiente, Mario Sebastiano e Nunziata Marino, amministratori della Marino Corporation, Calogero Nunzio Lupo e Giuseppe Trovato titolari delle omonime imprese individuali, Andrea, Francesco e Marco Pampallona, soci della Ecofar, Giovanni Morando, amministratore della Ecodep, Rosario Trovato, Giovanbattista Mario Vecchio, titolare di un centro analisi di Acireale e Vincenzo Gozza, rappresentante legale della Gia. gerente dell'impianto di depurazione dell'Asi di Caltagirone. I reati che sono stati contestati, a vario, sono di traffico di rifiuti, false attestazioni, discarica non autorizzata, danno ambientale e gestione clandestina di rifiuti. Il gup, oltre al Comune, alla Provincia regionale, all'Ente di Sviluppo Agricolo, ha ammesso come parti civili l'Adas onlus, le associazioni Codici Sicilia e Codici Ambiente. 


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X