stampa
Dimensione testo

Castiglione, assenteismo I precari puntano l’indice

Catania, Archivio

CATANIA. Hanno confermato la versione che avevano riferito agli inquirenti i 4 contrattisti del Comune di Castiglione che, ieri, sono stati ascoltati come testi dalla Terza sezione penale presieduta da Maria Pia Urso, nel processo per assenteismo al Municipio. La vicenda ruota attorno al responbile dell'Ufficio tecnico Pietro Scavo. Dagli atti emerge che non solo non aveva timbrato il cartellino ma "al momento dell'intervento dei carabinieri di Bronte, il 28 ottobre 2011, risultava essere assente e non erano stati concessi permessi né tantomeno autorizzazioni dal segretario comunale o dal sindaco". Sul luogo di lavoro, secondo quanto hanno rilevato i carabinieri, il funzionario si sarebbe presentato intorno alle 10,30. "Al suo arrivo - hanno scritto i militari dell’Arma - è stato chiesto allo stesso l'esibizione del proprio badge. Scavo ha aperto il cassetto della scrivania, ha preso il badge e lo ha consegnato". All'udienza di ieri ha partecipato l'avvocato Davide Bisicchia, in rappresentanza del Comune, parte civile nel procedimento. Il legale ha sottolineato la gravità dell'assenza del responsabile dall'ufficio. Prossima udienza il 16 gennaio con tre testi della difesa. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X