stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Giarre, clan Brunetto: presi quattro "colonnelli"

di
La Cassazione ha dato ragione alla Procura per quanto riguarda la richiesta di arresto di Carmelo «Carmeluccio» Olivieri, Rosario Russo e Salvatore Brunetto

GIARRE. Un arsenale a disposizione di un presunto esponente del clan Brunetto, alleata nel comprensorio ionico alla famiglia Santapaola-Ercolano è stato scoperto in via Romagna a Giarre, dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando Provinciale, i quali hanno arrestato Giuseppe Calandrino, 40 anni.
Nel popolare quartiere Case, gli investigatori dell’Arma, nel cassettone della camera da letto del sospettato hanno sequestrato, dentro un avvolgibile, un borsone contenente una pistola marca Bernardelli, calibro 6,35, con matricola abrasa, con caricatore e quattro cartucce; 68 cartucce calibro 12; 30 cartucce calibro 20, di vario potenziale; un fucile calibro 12, marca Beretta, modello 303, un fucile monocanna calibro 20, una carabina ad aria compressa, marca Diana, modello Panther F31, tutte armi rigorosamente con la matricola semicancellata. Nascoste, poi, nella cantina altre 400 munizioni (calibro 12, 16 e 32), marca Fiocchi. Le armi saranno inviate al Ris di Messina per essere sottoposte a perizia balistica per accertarne l'eventuale impiego in episodi criminosi.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X