stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Catania, sequestrati 1.500 chili di materiale esplosivo

CATANIA. La polizia ha sequestrato a Catania in un opificio, che doveva essere inattivo, 1.500 kg di materiale esplosivo, sufficiente a confezionare almeno 8 tonnellate di artifizi pirotecnici. Il titolare è stato denunciato per la fabbricazione di materiale esplodente in mancanza della licenza prefettizia e per omessa denuncia di materie esplodenti.

Nei giorni scorsi, i carabinieri ad Avola hanno perquisito una palazzina a due piani con 4 appartamenti abitati e hanno trovato 124 chili di giochi pirotecnici tra cui 10 bombe carta dal peso di mezzo chilo circa ciascuna. I militari hanno arrestato in flagranza Michele Guastella, 35 anni, per il reato di detenzione illegale di materiale esplodente.

I fuochi d’artificio sarebbero stati immessi clandestinamente sul mercato anche se dovrebbero essere maneggiati da mani esperte. I botti erano un serio pericolo per l’intero palazzo in assenza delle misure di protezione necessarie per custodire tali materiali.

I 124 chili di materiale esplodente è stato sequestrato e custodito in una località idonea in attesa di distruzione. Per Michele Guastella sono stati disposti gli arresti domiciliari nella sua abitazione in attesa della celebrazione del rito direttissimo nel tribunale di Siracusa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X