SANITA'

Ospedale di Caltagirone, riprese le attività di Rianimazione

CALTAGIRONE. Sono già a pieno regime, dopo due mesi di intensi lavori, le attività della Rianimazione dell’ospedale 'Gravina' di Caltagirone. Lo rende noto l’Asp di Catania, ricordando che l’intervento, predisposto dal mese di gennaio, si era reso necessario per lavori urgenti e indifferibili in danno all’impresa che aveva già eseguito le opere presso lo stesso reparto.
«Dopo avere verificato alcuni vizi di costruzione ed essere intervenuti per garantire la regolarità dei lavori - spiega il Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’Asp di Catania - ci è sembrato opportuno realizzare degli interventi di miglioramento, per allineare ancor più la sala rianimazione agli standard di qualità e alle linee guida più aggiornate sull'organizzazione dei servizi. Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto, senza costi aggiuntivi».
L’Uoc di Anestesia e Rianimazione ha otto posti letto di terapia intensiva. «Grazie agli interventi compiuti - aggiunge Vito Digeronimo, direttore dell’Unità operativa - abbiamo potenziato il servizio, migliorato la capacità di risposta e la possibilità di convergenza di competenze multidisciplinari sul malato critico».
I lavori, sottolineano dall’Asp di Catania, si «aggiungono agli interventi di riorganizzazione degli spazi, realizzati al pronto soccorso, in linea con le indicazioni più recenti sulla gestione delle emergenze-urgenze».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X