stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L'area di Pantano d’Arci di Catania abbandonata, Biriaco: "Situazione insostenibile"
AREA INDUSTRIALE

L'area di Pantano d’Arci di Catania abbandonata, Biriaco: "Situazione insostenibile"

di

Gli industriali etnei sono passati dalla padella dei vecchi Consorzi Asi alla brace dell’Irsap, enti bloccati dalla burocrazia, dalla mancanza di risorse, dai debiti ereditati.

Risultato: l’area di Pantano d’Arci di Catania sempre più abbandonata, eppure vi sono 400 aziende, alcune di assoluta eccellenza, vi lavorano 15.000 addetti che producono il maggior valore aggiunto per l'economia catanese e contribuiscono a generare una quota rilevante del gettito fiscale.

Una situazione insostenibile che il presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco, ha illustrato all’assessore regionale alle Attività produttive, Girolamo Turano, insieme ad alcune richieste.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X