LA PROTESTA

Sciopero generale "contro il dissesto" a Catania

Sciopero generale il 30 marzo, con corteo nel centro storico e comizio finale in piazza. Lo hanno deciso i segretari provinciali dei sindacati al termine dell’assemblea unitaria che si è tenuta ieri pomeriggio.

Una iniziativa già preannunciata nelle scorse settimane e, alla fine ufficializzata, stante anche il distacco con l’Amministrazione comunale.

"Catania è in dissesto, non solo il Comune. Per questo chiamiamo tutti i catanesi alla mobilitazione", sottolineano i vertici di Cgil-Cisl-Uil-Ugl Catania, Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Enza Meli e Giovanni Musumeci. Il dissesto del Comune, infatti, non riguarda solo l’Ente, ma l’intera città e tutte le partecipate ad esso collegata e le grandi istituzioni culturali come il Teatro massimo Bellini, il Teatro Stabile e l’Ist it uto musicale Bellini, penalizzate anche dai rilevanti “t agli” decisi dal governo regionale.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X