stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Riposto, vessava per denaro madre e sorella: 20enne in manette

di

"Ti ammazzo, ti butto dal balcone!". È una delle tante frasi che un 20enne ha proferito nei confronti della madre 57enne e della sorella 18enne, spesso oggetto di maltrattamenti.

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, reati commessi in danno della madre di anni 57 e la sorella di anni 18.

Il 20enne per anni ha umiliato le due pur di ottenere il denaro utile all’acquisto di droga e alcool. Ieri, l'espisodio che ha determinato la denuncia del giovane. L'uomo, appena alzato, ha preteso che la sorella gli preparasse una tazza di caffè, lei non ha acconsentito e il 20enne ha preteso che la giovane lo seguisse fino in bagno dove l'ha colpita con calci e pugni.

La madre ha telefonato ai carabinieri che, giunti sul posto, hanno soccorso le donne e ammanettato il 20enne che in quel momento si trovava in balcone. Le vittime hanno entrambe riportato dei traumi contusivi così come diagnosticato dai medici del pronto soccorso dell’Ospedale di Acireale.

L’arrestato è stato condotto presso il carcere di Catania Piazza Lanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X